Mai dire formazione

 di Elena Tagliaferri

Ieri sera ho avuto occasione di partecipare ad una serata di formazione tenuta da un noto professionista del settore. Prezzo accessibile, serata dall’argomento accattivante, un coach che ti telefona per fissare una sessione di un’ora… mi sono detta “perché no?”… da coach ho pensato che c’è sempre da imparare dai grandi del mestiere. La serata inizia un po’ in ritardo e con molte premesse… non è un convegno, non è una serata noiosa ma divertente…
Come prima cosa ci viene spiegato come dobbiamo fare per stare davvero attenti. E’ molto facile basta fare come i bambini di sette anni che riescono ad assorbire in modo corretto tutto quello che gli viene detto… è colpa della scuola se ci siamo trasformati in persone che fanno finta di stare attente e che pensano ai fatti propri mentre fanno finta di annuire distrattamente… E siccome nella vita è importante che il nostro cervello elabori in modo attivo le informazioni, ci viene fatto provare fisicamente la differenza tra un’espressione attenta e una distratta, anche posturalmente…
Con una premessa di quasi un’ora sul modo corretto di apprendere inizio a domandarmi quali importanti messaggi dovrà passarci stasera per richiedere una così totale attenzione!
E poi parte lo “one man show”… sul mondo che sta cambiando e su noi che non riusciamo a stare al passo con i tempi! Adesso si comunica in modo molto più veloce rispetto a qualche anno fa… siamo passati dal telefono a gettoni fino ad arrivare all’i-pad e a facebook e via con tutta una serie di battute accattivanti che strappano qualche nostalgico sorriso sulla nostra infanzia di bambini degli anni 60-70.  Venditori, insegnanti, imprenditori, gestori di risorse, medici, genitori… abbiamo tutti un unico problema: gestire il cambiamento e la tecnologia che stravolge di continuo il nostro modo di comunicare…
Il tutto per farci metabolizzare questo importante messaggio: se non investi su te stesso per crescere facendo dei corsi non solo non starai al passo con i tempi ma non riuscirai a superare la crisi e a vincere le tue sfide! E naturalmente lui lo sa bene dato che fa formazione da anni…. Bingo!!  
Seconda parte del messaggio… ci sono molte informazioni, in tanti fanno formazione ma la formazione vale soltanto se diventa comportamento agito. Quindi signori diffidate delle imitazioni. Imparate soltanto da chi riesce davvero ad essere congruo e coerente e fa ciò che insegna… come noi…  perché noi siamo come la palestra più “figa” e come noi ce ne sono pochi… fino ad arrivare all’ultima infelice battuta “stasera… con soli trenta euro avete avuto un libro e una sessione di coaching in omaggio… più di così cosa volete bunga bunga???”

Io penso con rimpianto a cosa ho rinunciato stasera per venire qui. In fondo anche se poco, ho pagato per “sorbirmi” una serata di pubblicità… e non sono stata nemmeno avvertita dalla scritta in sovraimpressione “messaggio promozionale”….

Ho pensato che forse era meglio se mi avvertivano prima, se mi dicevano in modo trasparente che non avrei partecipato ad un corso ma ad una serata promozionale… fatta di messaggi più o meno occulti… forse ci sarei andata lo stesso.

Così invece mi viene da pensare… Ma per chi ci hanno preso?

Annunci

, ,

  1. #1 di marco il 29/11/2011 - 18:01

    ….effettivamente queste sono le persone che allontanano le persone dal loro reale obiettivo di crescita o di cambiamento, convincendole dell’inutilità di certi metodi, come la PNL ed il coaching semplicemente parlandone.
    In un certo senso andrebbero modellati, solo per capire come fanno ad arrivare ad avere una faccia di bronzo di tale inestimabile valore.
    Perdonami l’espressione ma penso che non sia importante quanto è famoso un relatore, penso che “se uno è un co*****e è un co*****e” e basta. Ecco.

  2. #2 di Nadia il 30/11/2011 - 14:58

    Cara Elena, condivido la tua osservazione. Purtroppo hanno sempre presa i riflettori e gli effetti speciali che seguono le regole della pubblicità. Un po’ di esperienza e di allenamento PNL e non avranno più effetto. Quanto mi è stato utile? L’utilità c’è: osserva quanto il non verbale ha la sua importanza sull’audience. Loro lo sanno bene: usano le submodalità per vendere. Per te, per noi, solo la conferma che funziona. Bacioni. Nadia

    • #3 di Coach Firenze il 30/11/2011 - 18:35

      Proprio perchè certe tecniche funzionano non sopporto chi e usa in modo poco etico e trasparente!
      Bacioni
      Elena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: