Hai un alibi …o un NOBIL-ALIBI?

medici

Uno degli obiettivi principali del nostro cervello è quello di evitare il dolore!

Per evitare un dolore a qualcuno spesso diciamo una bugia, o nella migliore delle ipotesi una mezza verità.

Ma quando si tratta di evitare un dolore dicendo una bugia a noi stessi, l’affare si complica …per ingannare il nostro cervello dobbiamo far si che la bugia sia molto credibile.

Ci ingegniamo per renderla credibile … talmente tanto che poi ci sembrerà VERITA’!

E in che modo diamo credibilità ad una bugia?

Attribuendo NOBILTA’ al nostro alibi!

Più sono alte le motivazioni del nostro alibi più il nostro cervello crederà che ciò che ci stiamo raccontando è vero e giusto!

Usiamo gli alibi con un fine molto nobile in modo da tramutare i possibili insuccessi in successi.

Allora per esempio se dobbiamo andare in qualche posto che ci mette in uno stato d’animo non positivo oppure ci mette in imbarazzo possiamo tramutare tutto con un nobil-alibi del tipo :

“non vado a trovare una persona che stà male, o ad un funerale …perché preferisco ricordarmela in perfetta forma!“.

“Non riesco a vendere …perché c’è la crisi”

“Non ti ho detto la verità per non farti male”

“Vorrei andare in palestra …ma preferisco stare con i miei figli più tempo possibile”

“Non ho portato il bambino in piscina …perché mi sembrava molto stanco, lo sport è importante ma..”

 Personalmente non mi piacciono gli alibi, cerco di non usarli …ma non ne sono esente. Certo che per il lavoro che faccio, mi sono allenata a riconoscerli bene e francamente la cosa che mi riempie di soddisfazione e gioia è aiutare le persone a riconoscere i propri.

Una volta che hai capito cosa nasconde il nobil-alibi …riesci anche a “smontarlo” e a capire che difficoltà VERE ci stanno dietro.

Gli alibi che usiamo sono spesso a tutela della nostra persona, hanno come principale funzione quella di tenerci nella nostra zona di comfort, dove siamo abituati a stare e dove ci sembra di stare meglio che altrove.

Ma se vogliamo stare sempre meglio dobbiamo fare qualcosa di diverso da ciò che facciamo comunemente e quindi uscire dal conosciuto ed esplorare, piano piano (non c’è bisogno di grosse rivoluzioni spesso), zone nuove e nuove piccole esperienze.

I nostri alibi hanno un aspetto nobile …ma spesso sono un po’ vigliacchi. Imparare a riconoscerli vuol dire esplorare un te stesso nobile davvero!

Buon viaggio

Annunci
  1. #1 di Susanna Caponi il 17/09/2013 - 07:12

    Io ho sicuramente un

    NOBIL-ALIBI perché il mio capo (quello pessimo) si chiama

    ANGELA NOBILE!

    ah ah ah!

    Ci vediamo il 5 ottobre.

    Ciao

    Susanna.

    • #2 di Coach Firenze il 17/09/2013 - 07:43

      Questo è un super Alibiiii!
      😉

      lo smonteremo il 5 ottobre 🙂
      Grazia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: