Fischi al giocatore!

lebron  di G. Romei

Capita molto spesso negli sport di squadra che venga fischiato o distrurbato in qualche modo uno o più giocatori.

Ieri sera per esempio è toccato a Montolivo in Milan-Fiorentina, reo di essere un ex poco stimato.

Nella pallacanestro, e purtroppo anche nei campionati giovanili, si disturba il tiro dalla lunetta con fischi, trombette, urletti …e capita pure che l’allenatore avverso del giocatore in lunetta aspetti il tiro libero per urlare qualcosa ai suoi (guarda caso).

Insomma c’è un grande accanimento per distrurbare la concentrazione, elemento essenziale almeno quanto la tecnica, per fare di un giocatore un buon giocatore.

Gli scenari nella testa della vittima dei fischi possono essere di due tipi:

  • tipo Lebron James : “Mi fischi, sono il migliore e più mi fischi più mi diverto e riesco a dare il meglio”
  • tipo Charlie Brown : “Mi fischi perché ti sei accorto che sono vulnerabile, vorrei solo tu smettessi”

Ovviamente il tifoso sà che la probabilità di riprodurre lo scenario del tipo 1 è più bassa di quella di tipo 2, e quindi giù! (Purtroppo Montolivo ieri è incappato nello scenario tipo 1 😦 sob).

Lavorando come coach mi capita di lavorare con sportivi che hanno identificato nella parte mentale un area da migliorare e da allenare come il fisico e la tecnica, ma rispetto alla mia clientela “normale” la percentuale è ancora molto bassa.

Eppure se ascoltiamo una qualsiasi intervista a atleti, giocatori o allenatori tutti parlano di stati d’animo, mentalità, concentrazione etc.. Pensate a quanto sia importante cosa passa nella testa di un giocatore che deve tirare un rigore o in quella di un portiere che lo deve parare. A parità di capacità tecnica e fisica cosa fa la differenza?

Perché nei settori giovanili, a qualsiasi livello, non si conosce altro che il metodo che io chiamo “di Sparta” per selezionare in maniera naturale i ragazzi chiamati prospetti e cioè:

se riesci a trovare la strada per stare concentrato e per fare degli elementi di disturbo la tua spinta …allora puoi diventare uno sportivo di livello più alto, altrimenti…

Se un ragazzo impara a usare bene le capacità della sua mente ne giova ogni settore della sua vita e non soltanto quello sportivo.

Gli adolescenti sono spugne per imparare tecniche e metterle in pratica; gli insegni una cosa, la provano …funziona, la usano sempre!

Io sogno un giorno che l’allenamento mentale sia materia scolastica e normale in ogni disciplina sportiva, lo sogno perché sono curiosa di vedere …

…che cosa inventerà il tifoso!

Annunci
  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: